Sabato, 07 Novembre 2015 18:28

Conclusi a Roma i Campionati del Mondo di Danza Sportiva in Carrozzina

Roma, 9 novembre

 

Si chiude l'avventura dei Campionati del Mondo IPC Wheelchair Dance Sport, organizzati dalla FIDS a Roma.
La giornata è stata un vero e proprio susseguirsi di emozioni, che ha lasciato a bocca aperta più di una persona. Tantissime le manifestazioni di consenso da parte dei presenti, a partire da una diretta Rai che si è prolungata, visto il successo e la godibilità dell'evento, ben oltre il tempo stabilito.
Tutti concordi nell'asserire, quanto l'evento sia stato al di sopra delle aspettative, in termini di agonismo, spettacolarità e partecipazione. L'incredibile struttura allestita in poco piu' di otto giorni, con un dispiego di forze degno delle migliori manifestazioni, ha accolto gli oltre 150 atleti provenienti da 25 nazioni, che in due giorni di manifestazione hanno eseguito oltre 250 performance, sui mille metri quadri di parquet.
Tanti gli ospiti del mondo sportivo e non, che hanno voluto essere presenti a questa indimenticabile kermesse sportiva. Il CIP è stato rappresentato dal Segretario Generale Marco de Sanctis e dal suo Presidente, Luca Pancalli promotore proprio insieme al Presidente FIDS, Christian Zamblera, di questo evento memorabile. Tra i tavoli del parterre sono passati anche solo per un saluto il Presidente del CONI Lazio, Riccardo Viola e tantissime altre personalità venute da lontano, come il Presidente della WDSF Mr Carlos Freitag, presente in entrambe le giornate di gara.
Ma quello che ha spiazzato proprio tutti è stato l'avvistamento tra il pubblico presente della Signora Agnese Landini, moglie del Premier Matteo Renzi.
Estremamente sobria e in compagnia della figlia più piccola, la First Lady, è stata intervistata dalla cronista di RaiSport, Giovanna Carollo, che ha voluto sapere il motivo della sua presenza, a un 'evento così di nicchia. “ Sono qui per sostenere la mia amica Susanna Spugnoli e il suo partner Francesco Galuppo, in questa difficilissima prova al cospetto dei giganti mondiali di questa disciplina. E' stata proprio Susanna a farmi conoscere la Danza Sportiva, in una dimostrazione nella scuola di mio figlio e da allora la seguo, anche da lontano, nei suoi spostamenti in giro per il mondo con le competizioni della wheelchair.”
La signora deve aver portato fortuna alla neo coppia, che è poi tornata a casa con un pesante e ricchissimo argento nella Combi Standard 2.

 

Barbara Di Giacomo

Risultati atleti italiani:


 COMBI FREESTYLE 1

8 MONICA FAVINI- MASSIMO CALO'


 COMBI FREESTYLE 2

10 SARA GREOTTI - IBRAHIM FOUAD IBRAHIM


 WOMEN'S SINGLE FREESTYLE 2

6 GIULIA BONOMO

7 MARIANGELA CORREALE


COMBI STANDARD 1

11-12 MONICA FAVINI- MASSIMO CALO'



COMBI STANDARD 2

2 SUSANNA SPUGNOLI- FRANCESCO GALUPPO

18-19 IBRAHIM FOUAD IBRAHIM- SARA GREOTTI


 COMBI LATIN 2

14 LINDA GALEOTTI- LEONARDO BATANI

15 LAURA DEL SERE- CARMINE SANSONE


 

RISULTATI COMPLETI CAMPIONATO DEL MONDO 2015 DANZA SPORTIVA IN CARROZZINA

Roma, 8 novembre

 

Nella prima giornata di competizioni al Centro Federale della FIB di Roma, l'Italia combatte, ma le medaglie vanno quasi tutte ai russi, agli ucraini e ai bielorussi.

Sui volti degli atleti, provati dopo ore di emozionanti performance, oltre alla stanchezza al momento delle premiazioni, arriva anche qualche lacrima. E' il caso dell'ucraina Ilona Slugovina, che torna a casa ( per ora) con due medaglie: un oro e un argento da aggiungere all'impressionante palmares che in tanti anni le ha regalato la considerevole cifra di sei medaglie: “ Questa è forse la vittoria più bella, è la prova che sono ancora in grado di non deludere le aspettative e di vincere, anche più di prima.”
Ancora più emozionata e con l'umiltà tipica dei grandi campioni, è l'altra fuoriclasse russa Galina Rizkhova, una vera e propria macchina da guerra che si porta via ben due ori nella prima giornata e che sogna di bissare la nella giornata conclusiva della competizione.
Incredibile anche la partecipazione dei sud coreani che con 19 componenti della delegazione e una manciata di medaglie, non delude le aspettative della vigilia.
Intensa e sincera anche l'ammirazione della stampa presente, che ha fatto incetta di interviste e chiesto con sincera partecipazione, spiegazioni e informazioni su questo sport, che non sarà come il calcio, ma in quanto ad emozioni ed umiltà, forse ha qualcosa da insegnare a più di una persona.

 

Continua anche oggi l'avventura degli atleti in carrozzina, in un palazzetto,  ancora più gremito.

Si inizia alle 12.30 con la COMBI Freestyle, sarà poi la volta del Men's Single e della COMBI Standard. Il debutto ai Mondiali della Women's Single Freestyle è previsto intorno alle 18.00. La kermesse si concluderà in tarda serata con la DUO Latin.

Atteso nel pomeriggio l'arrivo del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Dalle 15 alle 18, l'evento sarà trasmesso in diretta televisiva dalla RAI e in LIVESTREAM sul sito RaiSport

Barbara Di Giacomo

 

 

Roma ha accolto le 25 nazioni in gara con una inaspettata e piacevole veste primaverile.
Tanto sole e un clima decisamente mite, hanno salutato la Cerimonia di Apertura dei Campionati del Mondo di Danza Sportiva in Carrozzina.
Ai tavoli delle autorità tanti volti noti del mondo sportivo nostrano e illustri ospiti del Comitato Internazionale Paralimpico e della Federazione Mondiale di Danza Sportiva.
Il benvenuto a tutte le delegazioni e al pubblico presente, è stato augurato dal Presidente FIDS, Christian Zamblera che, ha ringraziato Luca Pancalli e il Comitato Italiano Paralimpico e, ovviamente l'IPC, per l'opportunità concessa.
Il Presidente ha sottolineato ancora una volta l'importanza della collaborazione con questi organismi, per il futuro dell'inclusione della Danza Sportiva nei Giochi Paralimpici. Un gemellaggio, quello della FIDS con l'IPC, con il CIP e la WDSF, reso ancora più solido dalla presenza di Carlos Freitag, Presidente della Federazione Mondiale Danza Sportiva, di Marco Giunio De Sanctis, Segretario Generale CIP e di Miguel Sagarra, membro del Governing Board del Comitato Internazionale Paralimpico.
Entrambi hanno lodato l'organizzazione della FIDS e la scelta della location, che per dimensioni e allestimento si è rivelata vincente.
Freitag ha speso parole di speranza per la futura inclusione della Wheelchair Dance Sport nei giochi paralimpici: “ E' uno spettacolo incredibile, da anni mi batto affinché la nostra partnership con l'IPC Wheelchair Dance Sport si rafforzi ancora di più, dobbiamo lavorare insieme per arricchire e far crescere questo sport, già amatissimo dal pubblico”. Riguardo alla possibilità, sfumata recentemente di essere inclusi come sport dimostrativo alle Olimpiadi di Tokyo, Freitag ha aggiunto: “ Non siamo stati scelti per un soffio, l'esclusione è probabilmente da imputare alla scarsa possibilità della nazione ospitante di vincere medaglie. Questo cambierebbe nel caso in cui la nazione ospitante fosse l'Italia o la Germania, entrambe fortissime e in grado di portare a casa numerose medaglie”.
Per il rappresentante del Governing Board dell' IPC, Miguel Sagarra, sono molti i fattori che determinano l'inclusione di una disciplina nei giochi paralimpici, tra i fattori determinanti, anche il numero di praticanti: “ C'è un notevole aumento in questo senso, che fa ben sperare, anche se, la lista degli sport che ambiscono a entrare a far parte delle discipline paralimpiche, è incredibilmente lunga. Per la Danza Sportiva, chissà, magari un giorno, potrebbe crearsi uno spazio.”

 

 

Barbara Di Giacomo

Letto 4060 volte Ultima modifica il Giovedì, 12 Novembre 2015 14:09