folder Centro studi federale

Nel corso degli incontri con gli atleti del "Club Azzurro" e "ProgettoTalento" vengono presentate relazioni scientifiche tenute da docenti e ricercatori dell’Università “Tor Vergata”, facoltà di Medicina e Chirurgia, Corsi di Laurea in Scienze Motorie. Di seguito una raccolta di queste relazioni che sono di grande interesse sia per gli atleti che per i Tecnici FIDS.

Documenti

pdf Prof. Bruno Ruscello. Osservazione e valutazione del movimento umano nella Danza Sportiva ( pdf, 3.49 MB ) (991 download) Popolari

Il controllo dei miglioramenti e dei risultati (parziali o finali) dell’apprendimento è uno dei momenti fondamentali di qualsiasi prassi di insegnamento , allenamento o addestramento.

pdf Prof. Calogero Foti : Traumatologia e primo soccorso ( pdf, 3.51 MB ) (1500 download) Popolari

Da un punto di vista fisiologico biomeccanico, possiamo certamente considerare la danza sportiva come uno sport di destrezza con rilevante impegno muscolare e importante sollecitazione di tutto l’apparato locomotore ..........il rischio infortunistico nello sport va ricercato in quelle pratiche finalizzate al raggiungimento di prestazioni atletiche massimali

pdf Prof- Maurizio Sgroi : Raduno "Club Azzurro" Nov. 2014 - Nutrizione ,dieta e sport ( pdf, 881 KB ) (1032 download) Popolari

Presentazione del Prof. Maurizio Sgroi sulla nutrizione, dieta e sport con particolare riferimento alla Danza Sportiva.

pdf Dr. Elio Assisi : La tutela sanitaria e le norme sportive antidoping ( pdf, 5.57 MB ) (868 download) Popolari

L'Italia è l'unico stato nel mondo ad essersi dotato di una legge molto rigorosa e di tutela della salute, legge relativa all'idoneità fisica per la pratica dell'attività sportiva agonistica (D.M. 18.02.1982) e a quella non agonistica (D.M. 28.02.1983 - D.M. 24.04 .2013 – L. n°98 del 09.08.2013- G.U. n°243 del 18.10.2014), che prevede una certificazione medico-legale susseguente a controlli clinici e strumentali obbligatori con cadenza annuale, atti a scoprire eventuali patologie che potrebbero aumentare il rischio di morte improvvisa e provocare danni fisici importanti nell'atleta agonista.

pdf Prof. Alberto Cei : La preparazione psicologica nella Danza Sportiva ( pdf, 5.72 MB ) (1270 download) Popolari

Sii consapevole degli ostacoli fisici, mentali ed emotivi che rendono difficile al tuo carattere di raggiungere i tuoi obiettivi e Non avere paura di cambiare, cambiare e cambiare ....... Ivana Chubbuck : mental coach

pdf Prof. Alberto Cei : Motivare gli atleti a fornire prestazioni eccellenti ( pdf, 6.10 MB ) (908 download) Popolari

… siamo motivati alla eccellenza se vogliamo: Portare a termine qualcosa di difficile. Sentirci pieni di energia. Guidare persone o guidarci con efficacia, efficienza e etica. Andare oltre gli ostacoli e ...

pdf Raduno "Club Azzurro" Nov. 2014 - Prof. Locatelli - L'allenamento nella Danza Sportiva ( pdf, 412 KB ) (726 download) Popolari

Presentazione del Prof. Elio Locatelli sulla preparazione e l'allenamento nella danza sportiva.

pdf Report Progetto Talento Danze artistiche ( pdf, 6.25 MB ) (635 download) Popolari

Analisi di parametri cinematici, dinamici, fisiologici e posturali-funzionali, in giovani atleti di elite, praticanti la Danza Sportiva

pdf Raduno "Club Azzurro" Mag. 2014 - Test valutazione fisica. Indicazioni metodologiche ( pdf, 3.32 MB ) (606 download) Popolari

Si presentano le indicazioni metodologiche per l'analisi dei dati raccolti nel raduno del "Club Azzurro" del Maggio-Giugno 2014

pdf Raduno "Club Azzurro" Nov. 2014 - Prof. Mario Esposito Valutazione Biomeccanica ( pdf, 2.36 MB ) (858 download) Popolari

Slides della lezione tenuta dal Prof. Esposito nel raduno del Club Azzurro e Talenti di Bellaria. Novembre 2014. Elementi di Valutazione biomeccanica nella danza sportiva: indicazioni pratiche

pdf Connessione fra Sport e Ricerca Scientifica ( pdf, 2.40 MB ) (620 download) Popolari

l professor Stefano D’Ottavio (Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport e Responsabile del Comitato Scientifico FIDS) ha illustrato nel suo intervento la stretta connessione fra Sport e Ricerca Scientifica, presentando una vasta panoramica della letteratura scientifica internazionale sul tema Danza Sportiva ed evidenziando come questa disciplina rappresenti un campo di indagine vastissimo, di grande interesse per le Scienze Motorie, anche a livello internazionale. Il tema della identificazione del Talento, della sua cura e sviluppo è stato quindi introdotto in questo intervento, con particolare riferimento al Progetto Talento FIDS, che nel 2013 ha preso il via con i due importanti raduni nazionali di Roma e che sono stati oggetto poi delle relazioni successive.

pdf Le componenti Fisiche e Fisiologiche del Danzatore di Alto Livello giovanile ( pdf, 3.07 MB ) (780 download) Popolari

Il professor Bruno Ruscello (docente a Tor Vergata e Coordinatore della Sezione per il Training e la Valutazione Funzionale del Comitato Scientifico FIDS) ha illustrato nella sua relazione: “Talento e Analisi della Performance: Le componenti Fisiche e Fisiologiche del Danzatore di Alto Livello giovanile”, l’approccio metodologico di ricerca ed alcune risultanze emerse nel corso degli studi condotti in occasione dei due raduni nazionali, contestualizzando tra l’altro la prestazione del danzatore nel novero di altre discipline sportive ad alto livello di prestazione fisica.

pdf Valutazione psicologica atleti nazionali di danza sportiva ( pdf, 522 KB ) (549 download) Popolari

Ha concluso la parte seminariale-scientifica il professor Alberto Cei, psicologo dello sport, che nella relazione “Valutazione psicologica atleti nazionali di danza sportiva” ha illustrato alcune delle risultanze più interessanti emerse nel corso dei due raduni Progetto Talento 2013.

pdf Dai principi generali dell’allenamento alla personalizzazione del lavoro ( pdf, 1.76 MB ) (677 download) Popolari

La professoressa Laura Pantanella (Tor Vergata), nella relazione “Talento e Analisi della Performance. Dai principi generali dell’allenamento alla personalizzazione del lavoro” ha presentato come dagli studi condotti in occasione dei due raduni, si sia giunti a proporre, per ogni atleta, un profilo individuale di prestazione, da considerare base di partenza per la personalizzazione del processo di allenamento, che è poi il fine ultimo di ogni percorso di crescita, realmente “tagliato” sulle esigenze individuali, uniche e specifiche, di ogni atleta. È stata inoltre presentata una proposta applicativa ed “ecologica”, relativa alla fase di riscaldamento del danzatore, fase molto delicata e peculiare, proprio per le richieste fisiche e la tipologia di gara che i danzatori si trovano ad affrontare.