Ufficiostampa

Ufficiostampa

17 Ott 2018

In pista dall’età di 5 anni grazie alla mamma. Agli sport tradizionali ha preferito la danza sportiva. E ora è un giovanissimo pluricampione della FIDS. A Örebro, in Svezia, lo scorso week end è diventato Campione del Mondo IDO Disco Dance Duo Junior in coppia con Gaia Bella e a Praga solo una settimana prima si è laureato vicecampione del mondo nella disciplina IDO Show Dance categoria Solo Male Junior. Stiamo parlando di Marek Pisanu, l’atleta azzurro che divide il suo tempo fra lo studio e le gare in giro per il mondo.

Sei vice campione del mondo Show Dance e campione del mondo Dance Duo…

Un magnifico doppio risultato. I miei avversari sono stati molti bravi e preparati. Le gare sono state esperienze bellissime, per più giorni. Sono stati giorni di ansia e di concentrazione. Anche se ballo da tanto, da quando ho cinque anni, gli stati d’animo non li puoi controllare.

Come hai cominciato?

Ho iniziato grazia a mia madre che aveva e ha una scuola di danza. La accompagnavo a lavoro, osservavo i suoi allievi e piano piano mi sono appassionato. Ho iniziato con lei a muovere i primi passi e da quel momento non ho più lasciato questo mondo. 

Mi ha incuriosito molto il titolo del tuo dancetitle “Life Without Colors”, me lo spieghi?

È un brano che racconta la cecità. L’abbiamo scelto per dare un messaggio di uguaglianza nella diversità. Abbiamo voluto raccontare la cecità attraverso un bambino e abbiamo voluto mostrare come la cecità si possa superare permettendo di vivere una vita piena. Con la danza poi raccontare questo “viaggio” è stato molto più semplice.

Ballare è una sensazione…

Quando ballo mi sento libero, sono libero di esprimermi, di sentirmi, di vivere.

17 Ott 2018

Si rinnova e si rafforza ulteriormente la convenzione fra la FIDS e la SCF (Società Consorzio Fonografici).  La nuova “partnership” è finalizzata al sostegno della promozione e della diffusione della musica nel rispetto dei diritti dei discografici e degli artisti all’interno delle scuole di danza sportiva aderenti alla Federazione.

L’accordo fra FIDS e SCF prevede per tutte le scuole di danza che aderiranno alla convenzione uno sconto del 15% per l’utilizzo dei brani musicali.

Perché è importante e necessario aderire alla convenzione? Perché i diritti connessi ai produttori discografici e agli artisti interpreti ed esecutori sono riconosciuti dalla Legge sul diritto d’Autore (l. 633/1941). Tali diritti sono distinti dal diritto d’autore che sono disciplinati dalla SIAE.

Ai sensi degli artt. 73 e 73bis della Legge sul diritto d’Autore, infatti, i produttori di fonogrammi e gli artisti interpreti ed esecutori hanno diritto ad un compenso ogni volta che vi sia una diffusione, anche senza scopo di lucro, dei brani del proprio repertorio.

Il mancato pagamento dei compensi dovuti ai produttori fonografici ai sensi della normativa vigente può essere sanzionato tanto in sede civile che in sede penale. Ad oggi oltre il 60% delle scuole di danza aderenti alla FIDS hanno stipulato la convenzione.

Dunque, per non incorrere in sanzioni e per svolgere la propria attività lavorativa e sportiva nel pieno rispetto delle regole, la FIDS inviata tutti le scuole di danza che ancora non l’abbiano fatto, a convenzionarsi con la SCF. Farlo è molto semplice. Basterà compilare il modulo in oggetto e inviarlo successivamente via mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

12 Ott 2018

Argento! Alessandra Cortesia (bgirl Lexy) ce l’ha fatta! Torna a casa con la medaglia d’argento nelle Mixed Team di break dance alle Youth Olympic Games di Buenos Aires. L’azzurra, in coppia con l’atleta argentino Bboy Brody, sul PlayGround dell’Urban Park di Rio de la Plata, round dopo round si è confermata al secondo posto in classifica. Un risultato straordinario ottenuto con  forza, cuore e bravura.

L’altro nostro atleta, Mattia Schinco (bboy Bad Matty) in coppia con l’atleta olandese Vicky partito dall’ottava posizione delle battle preliminari, ha scalato posizione dopo posizione arrivando ad un passo dal bronzo: solo per pochi punti l’atleta azzurro non è riuscito nell’impresa. Ad avere la meglio è stata la coppia formata dall’atleta austriaca bgirl Emma e dal russo bboy Bumblebee. L’oro invece è stato vinto dalla coppia bgirl Ram (Giappone) e dal bboy B4 (Vietnam).

Per la FIDS e per tutto il mondo della danza sportiva italiana comunque l’11 ottobre 2018 resterà una data scolpita nella storia della danza. Mai nessun atleta FIDS prima di ieri sera aveva ottenuto un risultato così importante e mai una disciplina sportiva della FIDS, prima di questi Giochi Giovanili, era stata inserita fra gli sport olimpici. La vittoria di Alessandra e il quarto posto di Mattia hanno di fatto un doppio valore: storia e futuro.  Storico perché la loro impresa sportiva resterà negli annali della FIDS, di futuro perché con questo successo la Federazione e tutto il movimento sportivo della danza può guardare con entusiasmo e con speranza al suo prossimo avvenire.

«Il primo sentimento che ho provato è stato di profonda commozione. Mi sono commosso – ha dichiarato Michele Barbone - come uomo, come sportivo, come italiano e come presidente della FIDS. La loro partecipazione a questi Giochi è stata un’occasione per mostrare come la danza sportiva sia uno sport di sacrificio, di passione, di rinunce, di cuore. L’ammissione alle Olimpiadi è stato, da parte del CIO, un atto di grande visione sia per il futuro nostro movimento sportivo. Il mio impegno e quello della FIDS saranno di continuare a lavorare con passione perché altre discipline possano entrare di diritto nell’Olimpo dello sport».

Photo credit by CONI

10 Ott 2018

Agli Youth Olympic Games di Buenos Aires nelle fasi preliminari di ieri nelle Mixed Team di Break Dance, Alessandra Cortesia (Bgril Lexy) e Mattia Schinco (Bboy Bad Matty) hanno portato l’Italia alle battle finali, in programma questa sera sul dance floor dell’Urban Park di Rio de la Plata.

Ottime le prove degli Azzurri. Bgril Lexy, in coppia con l’atleta argentino Bboy Broly, ha vinto 5 round su 6 qualificandosi al secondo posto. Bboy Bad Matty invece ha “combattuto” le sue battle in squadra con l’atleta olandese Vicky  classificandosi in ottava posizione.

Ospite d’eccezione durante le fasi preliminari delle gare, il presidente del CIO Thomas Bach che, seduto in tribuna fra genitori, fan e tifosi, ha assistito dal vivo alle prove di breaking applaudendo gli atleti. 

Alle fasi finali di questa sera, che potranno essere seguite in diretta sul canale olimpico https://www.olympicchannel.com/en/live/ e su https://www.breakingforgold.com  a partire dalle 21.30 circa, tutto può succedere. Forza ragazzi!

Photo credit by @WDSF/ Owen Hammond

10 Ott 2018

A Miami nella disciplina Standard, categoria Senior I un quarto posto per la coppia azzurra formata da Ignazio Grignani e Ilaria Gianfranchi. Settimo piazzamento per Luca Bandettini in coppia con Margherita Petrocchi. Decimo e undicesimo posto rispettivamente per Salvatore Caliò e Agata Maiorana e per la coppia Michel Carlini e Elisa Morganti. Sempre a Miami ma nella disciplina Latin un 8°-10° posto per Simone Spadoni in coppia con Simona Caporale e un 13esimo per Paolo Croce e Petra Kaskova.

A Bilbao invece nella categoria Senior III, disciplina Latin un ottavo posto per  Mario Cipriani e Elvira Grasso, un decimo per Federico Stefani e Graziella Mariotti, un dodicesimo per Massimo Croce e Adalgisa Cocco e un 17esimo e un 18esimo per le coppie: Antonio Pazienza e Carla Giusti e per Graziano Biagioli in coppia con Emanuela Nardin. Nella categoria Junior II Latin  la coppia Damiano Lato e Asia Pochi hanno raggiunto il 14esimo posto, mentre la coppia Mattia Zenzola e Desireé Pietrantonio il 15esimo.

In Polonia, categoria Senior II disciplina Latin settimo posto per Pietro Sorice e Porzia De Nicolò e un nono piazzamento per Wladimir Jairo Coello e Tiziana Mariano.

 

------------------

Si accendono le luci in pista per un altro week end ricco di sfide e competizioni internazionali per gli atleti della FIDS. Le gare si svolgeranno in due Continenti – Europa e Stati Uniti d’America - e saranno Spagna, Polonia e Miami, nello Stato della Florida ad ospitare le gare del WDSF World Championship Latin e Standard in programma da venerdì 12 a domenica 14 ottobre riservate alle categorie Senior I, II e III e Junior II.

Le prime coppie a partire sono: Mario Cipriani e Elvira Grasso, Antonio Pazienza e Carla Giusti che saranno impegnati il 12 ottobre a Bilbao nella categoria Senior III Latin. Sempre la città spagnola, ma sabato 13, vedrà scendere in pista gli atleti Mattia Zenzola e Desireé Pietrantonio e Damiano Lato e Asia Pochi nella categoria Junior II Latin.

Sempre il 13 ottobre ma a Miami gli atleti della FIDS Paolo Croce e Petra Kaskova e Simone Spadoni in coppia con Simona Caporale saranno impegnati nelle gare Latin categoria Senior I. Il 14, invece, vedremo scendere in pista nella disciplina Standard categoria Senior I gli azzurri: Luca Bandettini con Margherita Petrocchi e la coppia formata da Ignazio Grignani e Ilaria Gianfranchi.

Il lungo week end sportivo per i nostri atleti si chiuderà il 14 in Polonia, precisamente a Elblag, dove Wladimir Jairo Coello insieme con Tiziana Mariano e le coppie Pietro Sorice e Porzia De Nicolò saranno chiamate a difendere i colori dell’Italia nella disciplina Latin categoria Senior II.     

09 Ott 2018

La corsa dei nostri Azzurri alle Youth Olympic Games di Buenos Aires si è interrotta ai quarti di finale: Alessandra Cortesia (bgirl Lexy) e Mattia Schinco (bboy Bad Matty) non sono riusciti ad avere la meglio  sul dance floor di Rio de la Plata nelle sfide individuali. Ora i nostri Azzurri saranno impegnati nelle Mixet Team battle in programma domani mercoledì 10 e giovedì 11 ottobre sempre all’Urban Park di Rio.

Le battle preliminari vedranno la nostra Bgirl Lexy gareggiare in coppia con il Bboy argentino Broly mentre Bboy Bad Matty farà coppia con l’atleta olandese bgirl Vicky. Appuntamento alle 22 sul PlayGround della breaking (è possibile seguire la diretta su www.olympicchannel.com/live).

Il percorso di Alessandra e Mattia per la FIDS è stato comunque un successo senza precedenti. Senza precedenti perché grazie a loro la Federazione è entrata per la prima volta nella sua storia a rappresentare l’Italia ad un’Olimpiade. Senza precedenti perché sportivamente parlando, i nostri atleti sono fra i primi 10 breakers giovanili più forti a livello internazionale. Senza precedenti perché la FIDS ha realizzato un sogno che solo pochi anni fa sembrava inimmaginabile.

«I ragazzi sono stati eccezionali. Hanno dato tutto quello che avevano, per cui come presidente della FIDS – ha detto Michele Barbone - non posso che essere orgoglioso e fiero di loro. Alessandra e Mattia ci hanno fatto vivere un sogno che, sia ben chiaro, non si interromperà qui a Buenos Aires ma crescerà ancora. Aver permesso al mondo della danza sportiva italiana di essere ad un’Olimpiade è, per ogni appassionato, sportivo e atleta, il massimo che si possa chiedere. Ora le nostre forze saranno dedicate a tifare ancora per i nostri ragazzi nelle Mixed Team e a costruire il nostro prossimo futuro sportivo per farci trovare pronti per Senegal 2022».

08 Ott 2018

Gli azzurri Alessandra Cortesia (Bgirl Lexy) e Mattia Schinco (Bboy Bad Matty) accedono alle fasi finali di breaking agli Youth Olympic Games di Buenos Aires.  Ieri sera sul dance floor dell’Urban Park di Río de la Plata gli azzurri hanno superato le fasi preliminari qualificandosi per le battle individuali in programma stasera.

Sarà un lungo cammino quello che inizierà oggi pomeriggio alle 17 (le 22 in Italia) con i quarti di finale, che proseguirà poi con le semifinali e le finali. Al termine delle sfide conosceremo i primi campioni olimpici di break dance sia nella categoria bgirl sia in quella di bboy.

Combattutissime le battle preliminari di ieri. Dopo 6 round di sfide uno contro uno, con un altissimo tasso di bravura, spettacolarità e con una copiosa dose di agonismo che ha catturato ed infiammato il pubblico dell’arena, per i nostri atleti è arrivata la notizia più dolce: qualificazione in tasca e accesso alle finali. Alessandra con un settimo posto, Mattia con un quarto posto.

Le sfide di stasera potranno essere seguite in diretta streaming su https://www.olympicchannel.com/en/live/ e su https://www.breakingforgold.com. L’Italia della danza sportiva in pista. Forza ragazzi!

04 Ott 2018

Un evento storico per l’Italia della danza. La disciplina sportiva della Break Dance parteciperà alle Olimpiadi Giovanili che si terranno a Buenos Aires dal 6 al 18 ottobre. È la prima volta nella storia dei Giochi che la FIDS – Federazione Italiana Danza Sportiva - fa il suo debutto nell’Olimpo dello sport. 

L’Italia sarà rappresentata da due giovani Azzurri: Alessandra Cortesia (alias B-girl Lexy), e Mattia Schinco (alias B-boy Bad Matty), campione del mondo in carica IDO (International Dance Organization). Entrambi gli atleti saranno impegnati il 7 e l’8 ottobre all’Urban Park di Río de la Plata in contest individuali che li vedranno sfidarsi nei cypher street olimpici in battle (sfide) avvincenti.

Cinque giudici, coadiuvati da due arbitri, valuteranno le performance sportive di ogni breakdancer valutando i 6 criteri sportivi che andranno a costruire la graduatoria finale: Creatività, Personalità, Tecnica, Varietà, Performatività e Musicalità.

Il primo giorno di gare (7 ottobre) sarà dedicato alle fasi preliminari mentre l’8, a partire dal primo pomeriggio, prenderanno il via i quarti di finale, le semifinali e le finalissime che decreteranno già in serata, i primi campioni olimpici della Break Dance.

L’Italia però non sarà solo impegnata nelle sfide individuali ma, sempre all’Urban Park il 10 e l’11 ottobre prenderanno corpo le sfide di gruppo, le crew, dove gruppi di street dancer, formati da un minimo di due atleti, si uniranno fra loro sfidando altri gruppi di breakdancer.

La Nazionale Azzurra arriva nella capitale Argentina dopo aver staccato il biglietto olimpico nel mese di maggio a Tokyo, in Giappone, classificandosi ai primi posti nel “WDSF World Youth Breaking Championships” riuscendo nell’impresa sportiva di qualificare due atleti. Solo Francia, Giappone e Russia hanno ottenuto lo stesso risultato e saranno le Nazioni da tenere sott’occhio.  

«È un evento storico per il mondo della danza sportiva. Prima di Buenos Aires mai nessuna disciplina appartenente al nostro movimento aveva avuto l’onore di rappresentare l’Italia ad un’Olimpiade – ha dichiarato il presidente FIDS, Michele Barbone - e sono davvero emozionato e le sensazioni per i nostri ragazzi sono positive. Nonostante la loro giovane età sono atleti maturi che nella Break Dance hanno trovato la loro forma di espressione più pura». 

03 Ott 2018

Gli atleti della FIDS continuano a rastrellare medaglie in ogni danza: nello scorso week end a Praga gli azzurri Angela Piotto e Marek Pisanu hanno conquistato un bellissimo argento nell’IDO World Championships Show Dance.

Sul dancetitle “The Piano” è stata Angela Piotto nella categoria Solo Female Adults ad aggiudicarsi il secondo gradino del podio preceduta solo dall’atleta slovena Lana Smolnikar. Stesso risultato, ma nella categoria Solo Male Juniors, è stato ottenuto da Marek Pisanu che sulle note del dancetitle “Life Without Colors” ha battuto, in una sfida serratissima per il 2° e 3°, l’atleta finlandese Waltteri Voitila. 

Due quarti posti sono stati raggiunti rispettivamente nello Show Dance Duo Juniors dalla coppia formata da Marek Pisanu e Sara Porcu e nella World Cup Productions All Agegroups dalla  Dance and Fitness.

«Complimenti a tutti. È un grande onore - ha dichiarato Michele Barbone, presidente FIDS -    poter commentare dei successi sportivi così positivi. Ciò significa che il nostro movimento è in costante crescita sia in termini di risultati sia in termini di partecipazione. Grazie a tutti per renderci sempre fieri».

03 Ott 2018

Gli atleti azzurri Vito Coppola e Oona Oinas e Eirc Testa in coppia con Federica Brezzo nel WDSF World Championships Latin Adult si sono classificati rispettivamente al 18esimo  e al 23esimo posto.

---------------------

Sarà la Repubblica Ceca, precisamente la città di Ostrava, il prossimo 6 ottobre ad ospitare le gare del WDSF World Championship Latin Adult. L’Italia della FIDS sarà rappresentata da due coppie: Vito Coppola insieme con Oona Oinas e Eric Testa con Federica Brezzo.

Pagina 1 di 8