Lunedì, 01 Febbraio 2016 12:37

Ultimo giorno ai Campionati Italiani Assoluti e Master 2016

E’ arrivato il momento di chiudere le porte del Palacongressi e di tirare le somme su questa edizione dei Campionati Italiani Assoluti 2016.
Con un ulteriore aumento nelle iscrizioni, nelle giornate di competizione e nell’afflusso del pubblico, questo evento è ormai senza dubbio, un appuntamento irrinunciabile della Danza Sportiva di altissimo livello.
Atleti e pubblico presente hanno in coro lodato e ammirato l’organizzazione della competizione, apprezzando tutti gli aspetti della manifestazione, dagli spettacolari  allestimenti , all’ accompagnamento musicale della Empress Orchestra e del Maestro Olivato.
Nella giornata dedicata alle Danze Standard e alla classe Master delle Latino Americane, il Palacongressi ha accolto con calore e con partecipazione i migliori atleti italiani scesi in pista per conquistare i titoli italiani assoluti del 2016.
Francesco Galuppo e Debora Pacini, si sono aggiudicati l’ambito Oro nella categoria adulti al termine di una gara impeccabile, mentre l’aggueritissima sfida nella classe Master Latin è stata vinta da Uliana Fomenko e Daniele Sargenti, acclamati a gran voce dal pubblico sugli spalti.
Tra i giovani debuttanti della Standard Under 18, nella 14/15 si sono distinti Daniele Zampa e Aurora Alunni Bistocchi, nella 16/18 sono stati  Alessio Formisano e Gioia Giovanatti a conquistare l'ambito podio .
I veterani della Danza Sportiva arrivati per competere nella Standard e nella Latin over 35, hanno emozionato il pubblico presente e incantato gli atleti più inesperti con le loro performance senza sbavature. Nella 35/44 Standard il titolo è andato ai pluricampioni Elena e Christian Bono, mentre Mario Palermo e Sara Mola hanno guidato la classifica della 35/44 Latin.
Emozionante la Cerimonia di Chiusura con l’Inno di Mameli intonato a gran voce da tutto il pubblico e dagli atleti schierati sul parterre.
Le voci ascoltate in questi giorni nel dietro le quinte di questa edizione dei Campionati Assoluti FIDS, sono concordi nell’affermare l’ottima riuscita, sotto tutti i punti di vista, della manifestazione appena conclusa.
Apprezzatissimi gli allestimenti scenografici smontati e rimontati in tempi record e l’emozionante accompagnamento musicale della Empress Orchestra. Il pubblico e gli appassionati di Danza Sportiva, hanno particolarmente gradito la diretta streaming offerta gratuitamente per tutta la durata della competizione. Incredibile la risposta del pubblico, accorso in massa a questo evento, che ha fatto registrare una impennata nelle presenze rispetto all’edizione 2015.
Nei cinque giorni di svolgimento della manifestazione, tanti i volti noti intercettati nel Palacongressi e sugli spalti. Dai protagonisti di Ballando con le Stelle, Raimondo Todaro , Sarah Di Vaira e Marco Delvecchio, arrivati per seguire le competizioni , ai molti dirigenti del mondo sportivo italiano.
Riccardo Viola, Presidente del Coni Lazio, non ha rinunciato nemmeno quest’anno ad essere presente all’evento, dimostrando ancora una volta il suo supporto alla FIDS e la sua passione per la Danza Sportiva. L' Ospite d’Onore della Federazione ha dichiarato convinto:
“ I giorni in cui ho la possibilità di assistere alle vostre manifestazioni, che siano gli Assoluti di gennaio o i Campionati di Categoria di luglio, sono per me fonte di grande piacere. Ogni volta scopro lati nuovi del vostro mondo, che mi affascinano e mi coinvolgono. Questo è uno sport vero, a torto sottovalutato, pieno di atleti che soffrono nelle sconfitte e gioiscono nelle vittorie. Il 16 febbraio avrò il piacere di premiare un vostro tecnico del settore Paralimpico, in occasione del Premio Coni Lazio. Ancora una volta sono lieto di vedere assegnare un riconoscimento ai protagonisti del vostro Sport.”

Il presidente della FIDS, Christian Zamblera, ha raccolto le lodi aggiungendo soddisfatto: “ I Campionati Assoluti sono il nostro fiore all’occhiello, lavoriamo tutto l’anno per regalare ai nostri atleti e al pubblico uno spettacolo senza pari, spesso superiore a molti degli eventi internazionali più conosciuti nel mondo della Danza Sportiva. Non è un caso che la WDSF abbia scelto ancora la nostra Federazione per organizzare i prossimi Campionati Europei Latin. Stiamo facendo scuola e la nostra crescita lo dimostra.”

E’ tardi quando il Palacongressi finalmente si svuota e sui volti delle tante persone che tornano a casa si legge un’espressione serena e insieme malinconica, che accompagna la fine di un qualcosa a lungo atteso e troppo presto svanito. Bisognerà aspettare un altro anno per poter rivedere il parquet lucidato e le scenografie dei Campionati Assoluti. 365 giorni per risalire la china dopo le cadute, o per confermare le attese dopo le vittorie, nel frattempo la FIDS e i suoi Atleti non si fermano, perché la strada intrapresa è quella giusta, ma la salita impervia e faticosa.

 

 

Barbara Di Giacomo

Letto 6428 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Febbraio 2016 19:50