presidente

presidente

09 Mag 2018

In programma per il mese di giugno e luglio tre appuntamenti per gli atleti di Danze Standard e Latino Americane nelle competizioni a titolo WDSF Open.

Invitiamo pertanto tutti gli interessati a prendere parte alla competizione (nel rispetto dei parametri della Age Restriction WDSF), ad inviare il modulo di seguito riportato per ciascun evento, debitamente compilato, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il documento, per essere valido, dovrà essere timbrato e firmato dal Presidente della società di appartenenza, pena la non validità della richiesta di iscrizione.

Competizioni

- WDSF PD European Championship Standard Adult, 2 giugno 2018 (St. Petersburg, Russia) - Modulo di iscrizione, scadenza 15 maggio

- WDSF PD European Championship Latin Adult, 9 giugno 2018 (Boeblingen, Germania) - Modulo di iscrizione, scadenza 15 maggio

- WDSF World Championship Standard Senior IV, 14 luglio 2018 (Nagano, Giappone) - Modulo di iscrizione, scadenza 28 maggio

Condizioni di iscrizione

Secondo quanto disposto dall'art. 33.1 del Regolamento dell'Attività Sportiva Federale - parte generale, il Consiglio Federale nella seduta dell'8 aprile 2018 ha deliberato che: a partire dalle competizioni open previste dal 18 maggio 2018 e sino al termine della stagione sportiva, potranno partecipare alle competizioni internazionali a titolo "open" anche le coppie che non hanno preso parte al Campionato Italiano Assoluto/Senior 2018 inoltrando, come previsto, la propria iscrizione all'ufficio iscrizioni estero.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

02 Mag 2018

“Si comincia ad invecchiare quando si smette di imparare”, dice un efficace proverbio africano. E nel mondo della Danza Sportiva non si invecchia mai. Al contrario, si impara sempre. Sulla rotta indicata da questi punti cardinali la FIDS sin dall’anno scorso ha dato un nuovo impulso ai percorsi di formazione. Se la crescita dei singoli è un valore aggiunto per tutti, la condivisione delle esperienze e delle competenze è un vero patrimonio per la Federazione.

Dal 2017 la FIDS ha intrapreso un percorso di formazione dei propri dirigenti (di società e federali) che mira a qualificare gli operatori del mondo della danza sportiva.

Nel 2018 il percorso di formazione ha riguardato i tecnici federali (così qualificati dal Sistema Nazionale delle Qualifiche che consente anche il mantenimento del titolo nonchè la possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali destinate al mondo dello sport) che per la prima volta hanno affrontato i contenuti relativi alla Metodologia dell'insegnamento e dell'allenamento attraverso un solido e duraturo rapporto con la Scuola dello Sport del CONI.

Allo stesso modo per coloro che, in possesso di un diploma di maestro di ballo o altro titolo equipollente, non hanno completato la formazione sui contenuti generali (c.d. FAD, formazione a distanza), non è riconosciuta la qualifica di tecnico secondo le disposizioni previste dal Sistema NAzionale delle qualifiche ed adottato dalla FIDS.

Di seguito il calendario degli appuntamenti formativi per ciascuna figura tecnica. SCARICA IL CALENDARIO 2018

DIRIGENTI SPORTIVI di società e federali (eletti)

Al fini di dare pieno adempimento al Regolamento di formazione dei quadri dirigenti sportivi e per proseguire la formazione manageriale del dirigente sportivo, il Consiglio Federale ha deliberato lo svolgimento di sessioni di recupero per il 1° livello e tre sessioni per il 2° livello. Lo Statuto della FIDS all’art. 10, soggetti tesserati, e il Regolamento Organico Federale, all’art. 9, prevedono le figure di tesserati. Tutti i soggetti suindicati hanno la necessità di essere formati, qualificati e aggiornati per essere abilitati a svolgere al meglio le loro funzioni di tesserati FIDS. L’art. 81, comma 4 dello Statuto della FIDS recita “…inoltre i dirigenti di ASA, devono dichiarare l’impegno, in caso di elezione, a completare obbligatoriamente la formazione di base quale dirigente federale, mediante la frequenza di almeno un corso organizzato dalla Federazione o dal CONI”.

Regolamento di formazione dei quadri dirigenti sportivi

Calendario degli appuntamenti


TECNICI FEDERALI: istruttori federali e maestri federali nazionali

Il Consiglio federale, d’intesa con la Scuola dello Sport del CONI, ha deliberato l’organizzazione del corso di aggiornamento per i tecnici (istruttori e maestri federali nazionali) in otto regioni. I corsi consentono di ottenere 2 crediti formativi per il mantenimento della qualifica di tecnico (secondo quando previsto dal Piano di formazione dei tecnici federali) e sono propedeutici all’ammissione al corso di qualificazione di coach internazionale (3° livello) di prossima organizzazione. Al termine del corso, a coloro che hanno frequentato almeno l’80% del monte ore, sarà rilasciata la certificazione delle competenze FIDS-Scuola dello Sport del CONI.

Calendario degli appuntamenti


MAESTRI DI BALLO che necessitano di completare l'allineamento delle conoscenze

Alla luce della nuova modalità di accertamento delle conoscenze per gli aspetti generali predisposto dalla Scuola Federale, la formazione a distanza non avrà limiti temporali e pertanto potrà essere svolta durante tutto l’anno. L’ottenimento infatti del certificato di superamento dell’esame sulle conoscenze generali permette il rilascio della qualifica di Istruttore Federale e Maestro Federale Nazionale alla luce del piano di formazione adottato dalla FIDS. Per l'acquisizione delle conoscenze generali, previste dal piano formativo, la Scuola Federale è stata incaricata dal Consiglio Federale di organizzare (rispetto alla precedente modalità a distanza), corsi di formazione territoriali di 16 ore al termine del quale il tecnico dovrà sostenere la prova d'esame sui contenuti del corso.

Si ricorda che per sostenere gli esami di qualificazione da giudice federale o d'avanzamento per tecnico/giudice straordinario è necessario possere la qualifica di Maestro Federale Nazionale quindi completare l'allineamento nei corsi di seguito organizzati.

Calendario degli appuntamenti

24 Apr 2018

Come previsto dal Regolamento dell'Attività Sportiva Federale sono stati aggiornati i brani musicali per le discipline in cui è prevista la musica dell'organizzatore: Choreographic Dance (duo), Synchro a tema (duo), Country Western Dance (solo, couple dance, team, country synchro duo).

I file sono inseriti, nell'area riservata del tesseramento on line - sezione download, in formato *.zip (si consiglia di utilizzare il programma per la decompressione Winzip) e riportano nel testo l'anno 2018. Le musiche avranno decorrenza dal Campionato Italiano di categoria (5-15 luglio 2018).

30 Mar 2018

Come già comunicato con precedente nota, il tesserato tecnico in regola con il tesseramento 2018, e che nel database federale risulti in possesso alla data del 31/12/2017:

  • di diploma di disciplina di 1° grado rilasciato da un ente formativo convenzionato: può conseguire l’inquadramento come “Istruttore Federale” al termine di un corso di formazione, riferito agli aspetti generali;
  • di diploma di disciplina di 2° (o unico) grado rilasciato da un ente formativo convenzionato: può conseguire l’inquadramento come “Maestro Federale Nazionale” al termine di un corso di formazione, riferito agli aspetti generali.

Alla luce della nuova modalità di accertamento delle conoscenze per gli aspetti generali predisposto dalla Scuola Federale, la formazione non avrà limiti temporali e pertanto potrà essere svolta durante tutto l’anno. L’ottenimento infatti del certificato di superamento dell’esame sulle conoscenze generali permette il rilascio della qualifica di Istruttore Federale e Maestro Federale Nazionale alla luce del piano di formazione adottato dalla FIDS.

Per l'acquisizione delle conoscenze generali, previste dal piano formativo, la Scuola Federale è stata incaricata dal Consiglio Federale di organizzare (rispetto alla precedente modalità a distanza), corsi di formazione territoriali di 16 ore al termine del quale il tecnico dovrà sostenere la prova d'esame sui contenuti del corso.

Il costo dell'attività di formazione è:

  • 100,00 € esame per l’ottenimento della certificazione delle conoscenze generali per Istruttore Federale (1° livello);
  • 150,00 € esame per l’ottenimento della certificazione delle conoscenze generali per Maestro Federale Nazionale (2° livello);
  • 250,00 € esame per l’ottenimento della certificazione delle conoscenze generali per Maestro Federale Nazionale (1° + 2° livello).

Calendario corsi Formazione Territoriale, recupero FAD

I tecnici non allineati potranno partecipare ad una delle sessioni previste e di seguito pubblicate. Si ricorda che per sostenere gli esami di qualificazione da giudice federale o d'avanzamento per tecnico/giudice straordinario è necessario possere la qualifica di Maestro Federale Nazionale quindi completare l'allineamento nei corsi di seguito organizzati.

- 02 e 03 giugno, Veneto (Best Western CTC Hotel Verona, Via Monte Pastello 28, 37057 San Giovanni Lupatoto - VR) - Programma e modulo di adesione
- 16 e 17 giugno, Umbria (Best Western Hotel Quattrotorri Perugia, Via Corcianese 260, 06132 Perugia - PG) - Programma e modulo di adesione
- 30 giugno e 1 luglio, Lombardia - Programma e modulo di adesione
- 30 giugno e 1 luglio, Puglia (Hotel Majesty–Congressi, Via G.Gentile 97/B, 70126 Bari - BA) - Programma e modulo di adesione

22 Mar 2018

In programma per il mese di maggio quattro appuntamenti per gli atleti di Danze Standard e Latino Americane nelle competizioni a titolo WDSF Open.

Invitiamo pertanto tutti gli interessati a prendere parte alla competizione (nel rispetto dei parametri della Age Restriction WDSF), ad inviare il modulo di seguito riportato per ciascun evento, debitamente compilato, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il documento, per essere valido, dovrà essere timbrato e firmato dal Presidente della società di appartenenza, pena la non validità della richiesta di iscrizione.

Competizioni

- WDSF PD World Championship Latin Adult, 5 maggio 2018 (Shijiazhuang City, Cina) - SCADUTO

- WDSF World Championship Latin Under 21, 19 maggio 2018 (Tbilisi, Georgia) - Modulo di iscrizione, scadenza 19 aprile

- WDSF World Championship Standard Senior II, 20 maggio 2018 (Olomouc, Repubblica Ceca) - Modulo di iscrizione, scadenza 19 aprile

- WDSF World Championship Standard Senior III, 18 maggio 2018 (Olomouc, Repubblica Ceca) - Modulo di iscrizione, scadenza 19 aprile

 

Condizioni di iscrizione

Secondo quanto disposto dall'art. 33.1 del Regolamento dell'Attività Sportiva Federale - parte generale, il Consiglio Federale nella seduta dell'8 aprile 2018 ha deliberato che: a partire dalle competizioni open previste dal 18 maggio 2018 e sino al termine della stagione sportiva, potranno partecipare alle competizioni internazionali a titolo "open" anche le coppie che non hanno preso parte al Campionato Italiano Assoluto/Senior 2018 inoltrando, come previsto, la propria iscrizione all'ufficio iscrizioni estero.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

22 Mar 2018

Si ricorda che, così come previsto dal Regolamento dell'Attività Sportiva Federale (art 31.1.2), l'iscrizione degli atleti alle competizioni internazionali (Campionati e Coppe, del Mondo e d'Europa) devono avvenire per il tramite della Federazione Italiana attraverso l'ufficio estero.

Infatti, per le competizioni internazionali a titolo a libera partecipazione, la FIDS pubblica periodicamente i moduli di iscrizione e le date di scadenza entro cui inviare la propria adesione. Il mancato rispetto della suddetta disposizione comporta il defererimento degli atleti agli organi di giustizia.

 

 

07 Mar 2018

Biglietto in tasca, valigia pronta, destinazione Brno, nella Repubblica Ceca, dove sabato saranno impegnati nel Campionato Europeo 10 Balli: Andrea Roccatti e Flaminia Iannone (splendida coppia dei Castelli Romani che da 7 anni si esibisce sulle piste del pianeta, sfoderando prestazioni di altissimo livello) non fanno pronostici.
“Posso dire che ci siamo preparati al meglio – dice Andrea, che come Flaminia, ha 20 anni – e che siamo determinati, ma devo anche dire che il Campionato Europeo è una competizione dove abbiamo molti altri bravissimi avversari”.
Sono giovani, ma tutt’altro che inesperti Andrea e Flaminia: 8 Campionati italiani vinti tra Standard e 10 Balli (nella varie categorie Junior, Youth e Adulti), 2 medaglie di bronzo ai Mondiali (sette le finali in tutto) nel 2015: una negli Standard e l’altra nei 10 Balli.

“Incrociamo le dita – ha dichiarato il presidente federale Michele Barbone – perché questi ragazzi rappresentano il presente, ma anche un lungo e luminoso futuro per la nostra Federazione. Il loro impegno, la loro dedizione e, lasciatemelo dire, la loro classe, meriterebbero tanto. Stiamo a vedere come fa a finire. Intanto, un grande in bocca al lupo”.

06 Mar 2018

Una tavola rotonda con un parterre al massimo livello e con l’obiettivo strategico di puntare a consolidare un movimento in grande e rapida espansione anche in Italia: Cheerleading e Cheerdance si presentano al grande movimento sportivo italiano istituzionale e lo fa consegnando linee guide e strategie di sviluppo sotto l’egida della FIDS e del CONI.
L’appuntamento, di grande significato politico-sportivo, avrà luogo sabato 17 marzo nella sala A della sede del CONI Lombardia, in via Piranesi 46, a Milano a partire dalle 9,15.

La giornata sarà divisa in due sessioni e prevede di affrontare temi di grande respiro che vanno dalla struttura istituzionale del settore sportivo olimpico internazionale e nazionale (a cura di Francesco Ricci Bitti, membro CIO e presidente di Asoif, l’Associazione delle Federazioni degli Sport Olimpici Estivi e di Michele Barbone, presidente della FIDS) alla struttura istituzionale del settore paralimpico internazionale e nazionale (il tema sarà oggetto degli interventi di Marco Borzacchini, presidente della Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali, Pierangelo Santelli, presidente Comitato italiano paralimpico Lombardia e Marco Tomasini, responsabile settore Cheerleading e Cheerdance della FIDS). Al presidente federale Michele Barbone toccherà il compito di illustrare la struttura della FIDS, le attività e le relazioni con gli Enti di promozione sportiva. Subito dopo con Francesco Ricci Bitti, Edilio Pagano (vicepresidente della FIDS) e Marco Tomasini sarà illustrato lo stato dell’arte del movimento del Cheerleading nel mondo e in Italia.
A fine mattinata spazio alle domande.

Nel primo pomeriggio, a partire dalle 15, si entrerà nei dettagli più tecnici con la presentazione del settore e del regolamento tecnico della FIDS: Edilio Pagano e Marco Tomasini saranno affiancati da Silvia Zanolo e Arianna Quartesan.

“Si tratta di una prima importante occasione – ha dichiarato il presidente Michele Barbone – per fare chiarezza nella relazione che il movimento del Cheerleading ha grazie al suo ingresso in FIDS con il mondo istituzionale dello sport a livello nazionale e internazionale. Il Cheerleading è in una fase di transizione e come spesso accade ci sono momenti di confusione e resistenze che finiscono col danneggiare solo gli atleti che aspirano, com’è giusto che sia, a riconoscimenti ufficiali delle loro prestazioni. Il Cheerleading non è certo il primo caso in questo senso e l’esperienza ci insegna che chiarezza e trasparenza fanno giustizia rapidamente di un po’ di confusione. Il mondo della danza sportiva è variegato, articolato, complesso e consideriamo l’ingresso del Cheerleading nella nostra Federazione e nel CONI un ulteriore arricchimento”.

02 Mar 2018

Si comunica che, come da circolare a firma del World Para Dance Sport Managaer - IPC, Camilla Rodrigues, sono stati aggiornati i regolamenti internazionali della World Para DanceSport relativi all'attività sportiva e al metodo di giudizio con validità dal 1 marzo 2018.

I documenti sono già disponibili on line alla pagina dedicata al settore paralimpico.

 

23 Feb 2018

Francesco ha proprio la stoffa del campione. Ponderato, equilibrato, appassionato, attento: la conversazione è molto piacevole e ricca di spunti. Chi è Francesco? Ma come chi è Francesco? Francesco è Francesco Galuppo uno dei “ragazzi” che, con Debora Pacini, rappresenta una delle punte di diamante della FIDS. Francesco (siciliano di origini) e Debora (toscana purosangue) sono freschi reduci da un altro successo: la medaglia di bronzo agli Europei di Danze standard a Copenhagen.

Parliamo con lui, ma in realtà è come se parlassimo anche con Debora, la sua inseparabile partner in pista, che ricorre in ogni suo ricordo e dichiarazione. La compagna di danza alla quale è legato da 20 anni per allenamenti e successi. Una storia in cui prevalgono il sentimento dell’amicizia e la passione per le Danze standard. Lui e Debora sono coetanei: hanno 27 anni e da circa 20 sono una coppia di danzatori che miete successi in ogni angolo del mondo. Gli parliamo mentre prepara la valigia per l’ennesima gara: la coppia sta per volare a Tokyo.

Francesco e Debora, sono stati per tre volte secondi ai Mondiali: una prima volta in classe Junior, le altre due nella Youth. “Ricordiamo la prima volta con particolare emozione – incalza Francesco, con chiaro accento toscano anche se le sue origini familiari in realtà, come abbiamo detto, sono siciliane, è di Erice, in provincia di Trapani – perché davvero non potevamo prevedere di conquistare la medaglia d’argento. Fu una gara tanto bella quanto imprevista. Gareggiammo in Slovenia, a Maribor. Correva il 2005 e Debora e io eravamo quattordicenni. Toccammo il cielo con un dito”.

Una vita per la danza…

Già, è proprio così. E davvero non sappiamo immaginare la nostra esistenza senza la passione per questo sport. Oggi ci segue il ct della nazionale Davide Cacciari, ma alla nostra costruzione e formazione quando ci siamo avvicinati alla danza ci hanno pensato i genitori di Debora, Entrambi sono maestri di ballo che qui in Toscana hanno una bellissima scuola di danza”.

Com’è andata a Copenhagen?

 “Se si conquista il terzo posto agli Europei non si può che essere soddisfatti. È stata una gara bella e intensa, con moltissimi atleti di valori. E noi abbiamo avuto una medaglia di bronzo  e un bellissimo regalo supplementare che è andato oltre il significato sportivo”.

Bene. Ora che hai creato la suspense ci dici qual è stato questo regalo?

“È presto detto. Con grande gioia abbiamo avuto tra i nostri tifosi una coppia di allievi della nostra scuola che in totale segreto ci hanno voluto seguire fino in Danimarca per sostenerci. Per me e per Debora è stato un grande regalo oltre che una bella sorpresa”.

E adesso…
“E adesso tre appuntamenti importanti. La gara World Open di Tokyo, una gara di Grande Slam a Helsinki e poi i Campionati di Rimini a luglio. Come si vede le sfide non mancano”.

Sogno nel cassetto…
“Vincere i Mondiali Amatori Adulti di Vienna a novembre. Sarebbe una grande soddisfazione per noi, per la Nazionale e per la Federazione”.

Premierebbe il lavoro di tanti…

“È proprio così. E va detto che mai come nell’ultimo anno abbiamo avvertito la vicinanza della Federazione. Il nuovo presidente, Michele Barbone, e i dirigenti federali tengono molto a noi e alla nazionale. Sono venuti a vederci ai World Games ed è stato molto bello sentirli così vicini”.

D’accordo la passione e l’amore per la danza. Ma oltre alle emozioni occorrono i… muscoli. Quanto vi allenate tu e Debora?

“Tanto. Mediamente dalle 15 alle 20 ore settimanali per la danza e altre 4-5 in palestra”.

Cosa farete, cosa farai quanto avrai finito la tua carriera di atleta?

“Intanto diciamo che, grazie al cielo, il nostro è uno sport in cui ci sono gare per tutte le età, ma quando sarà finita la carriera agonistica, dopo la danza per me ci sarà la danza. Insegnerò e sono convinto che farà così anche Debora che ha anche una grande storia familiare in questo senso”.

Certo che è impossibile parlare con te senza fare riferimenti alla tua partner. Ti hai mai sfiorato l’idea di cambiare ballerina?

“L’idea non mi ha mai sfiorato. E fare riferimento a Debora non è giusto, è sacrosanto. Nel nostro sport tutto è armonia, affiatamento e simbiosi. Il vero protagonista è la coppia. Anzi, mi date lo spunto per dire una cosa che vorrei dire da tempo. Vedo che c’è in giro una specie di moda che porta a cambiare ballerino o ballerina. In tanti vanno a caccia di nomi stranieri. E lo stesso vale per i tecnici. Cambiare maestro è un errore quanto lo è cambiare partner. Lo dico soprattutto ai più giovani. Bisogna creare un percorso e incamminarsi insieme per raggiungere i risultati. Durante il percorso ci saranno alti e bassi, successi e insuccessi, errori e grandi performance: è esattamente così che si costruisce una coppia di successo”.

Auguri ragazzi. Sono quelli che come voi portano in giro la nostra bandiera e i nostri valori che ci inorgogliscono e rendono la FIDS un punto di riferimento nel mondo dello sport.

Pagina 1 di 10